L'INSERIMENTO LAVORATIVO


 
 

L’INSERIMENTO LAVORATIVO E L’ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO

L'organizzazione de L’Ulivo soc. Coop. sociale ha il suo cardine nella squadra integrata, composta da lavoratori “normodotati” e lavoratori "in situazione di svantaggio". La squadra di lavoro, oltre che garantire la produttività e favorire la formazione professionale, è il contesto entro cui i soggetti coinvolti si sforzano di creare situazioni di parità per compiti, diritti e retribuzione.

 La squadra integrata di lavoro costituisce il "luogo" in cui è possibile entrare in una più ampia rete di relazioni sociali. In essa non si adotta il principio "dell'aiuto nei confronti del più debole", poiché quotidianamente nell'esecuzione delle operazioni di lavoro si compie lo sforzo di valorizzare in ognuno potenzialità da esplicitare e fragilità da accogliere e rinforzare.

Le squadre di lavoro sono adeguatamente supportate da tecnici specializzati nel processo di realizzazione produttiva: il Responsabile Operativo e il Direttore Tecnico. Uguale attenzione è riservata alle relazione interpersonali attraverso un'accurata gestione delle dinamiche di gruppo da parte del Responsabile degli Inserimenti Lavorativi. Tale binomio rappresenta la "qualità del valore aggiunto" dei percorsi di inserimento lavorativo attivati. 

L'apprendimento di abilità lavorative conduce a significativi miglioramenti nel comportamento interpersonale e del concetto di sé. Tali miglioramenti sono conservati nel tempo, particolarmente quando si ha l'opportunità ambientale di continuare a praticare le abilità apprese e ricevere rinforzi positivi 

L'inserimento lavorativo si avvale di uno stretto rapporto di collaborazione con i Servizi Sociali Territoriali (Unita Operativa di Psichiatria, Ser.D, N.I.L., Servizi Sociali Comunali) In tal modo è possibile formulare obiettivi specifici, espliciti e concreti mediante un puntuale lavoro d'équipe tra gli attori coinvolti nel processo dell'inserimento socio-lavorativo. Nelle diverse fasi del processi possiamo individuare tra tappe fondamentali dell’inserimento lavorativo:

  • la segnalazione: avviene da parte del Servizio Sociale, che elabora uno specifico progetto riabilitativo, valutando le potenzialità del soggetto di adesione al progetto. Inoltre, mette a conoscenza la Cooperativa circa le problematiche più importanti del soggetto, attraverso la compilazione di schede di segnalazione, che consentono alla Cooperativa di acquisire le opportune cognizioni per programmare il nuovo ingresso;

  • valutazione in itinere: i percorsi riabilitativi e le difficoltà sono valutati in incontri periodici di verifica al fine di predisporre e verificare di concerto le possibilità di risoluzione dei fattori di criticità;

  • continuo scambio: è stabilito un contatto permanente tra Cooperativa e Servizi, attraverso cui, oltre che predisporre interventi tempestivi qualora si dovessero verificare emergenze, si rende possibile il trasferimento di informazioni e conoscenze, che facilitino il processo di integrazione del soggetto.

 Il reinserimento di persone svantaggiate è un momento unificante in cui Cooperativa e Servizi Sociali sono co-attori di un processo di cambiamento, ognuno nell'ambito delle proprie competenze: Servizi quali deputati alla assistenza e riabilitazione, Cooperativa quale strumento di reinserimento ed integrazione.

LA PROCEDURA PER L'ACCOMPAGNAMENTO E L'INSERIMENTO LAVORATIVO

 

 

 

 

 

 

 

[ home ]  [ chi siamo ] [ dove siamo ] [ la nostra storia ] [ i nostri servizi ]  [ l'inserimento lavorativo ]    [ news ] [ scrivici ]